12 Settembre 2019 | Notizie e Curiosità

Pesce fresco a tavola: Italia leader Ue con 11,2 miliardi

Volano negli ultimi 5 anni i consumi di pesce fresco in Italia, paese che vanta la spesa più elevata in Unione Europea con 11,2 miliardi di euro, seguito da Spagna e Francia.

Lo conferma l’Osservatorio europeo del mercato dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura (Eumofa). Tra i dati emersi dalla ricerca condotta  dall’Osservatorio nel 2017, Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito hanno rappresentato il 72% della spesa totale dell’Ue per i prodotti ittici e le famiglie hanno speso 56,6 miliardi di euro per i prodotti della pesca e dell’acquacoltura, raggiungendo il livello di spesa più alto degli ultimi 15 anni.

In particolare, l’Italia ha registrato un consumo di prodotti ittici freschi nettamente superiore agli ultimi 5 anni, posizionandosi come il Paese Membro con il tasso di spesa più elevato pari a 11,2 miliardi di euro, seguito da Spagna e Francia. Tra le specie commerciali di pesce fresco più consumate dagli italiani, nei primi dieci posti della classifica del consumo domestico basata su un campione di 10.000 famiglie italiane, si trovano l’orata (per cui Italia e Spagna ricoprono circa l’81% del consumo totale europeo) e il branzino, seguiti da Pagro e Ombrina. Tutti i dati sono liberamente consultabili qui. (ANSA)